Informativa breve

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, aggiornato all art. 13 e 14 del GDPR. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link o pulsanti al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 

Accetto  Normativa privacy estesa

 

Comune di San Fratello

98075 San Fratello ME

www.comunedisanfratello.it

Dati Municipio di appartenenza

Tel. 0941 794030

Descrizione:

San Fratello, racchiuso tra i torrenti Inganno e Furiano, sorge in una zona montuosa a 680 m s.l.m. L’economia è basata sull’agricoltura (grano, cereali, olive, fichi, agrumi e nocciole) e l’allevamento (bovini, ovini, suini ed equini). Tra i monumenti più interessanti ricordiamo: la Chiesa Madre Maria SS. Assunta, con attiguo ex convento, una biblioteca del 1500 e un chiostro francescano; la Chiesa Maria SS. delle Grazie, del 1600, in stile tardo-barocco; il Santuario dei Tre Santi (Alfio, Filadelfio e Cirino), fondato attorno al 1090, in stile normanno; la Chiesa di San Benedetto il Moro, edificata nel 1943; la Chiesa del Crocifisso, che risale al XV sec. Tra le architetture civili segnaliamo la Roccaforte e i resti del castello di San Filadelfio (XII sec.) e poi il Palazzo Mammana del XV sec. Inoltre nelle sue vicinanze si può visitare l’area archeologica dell’antica città freca di Apollonia. San Fratello è uno dei comuni facente parte del Parco Regionale dei Nebrodi.

Storia:

Il borgo fu fondato nel XI sec. da Adelaide di Monferrato, moglie di Ruggero I. Tra le famiglie che lo hanno governato citiamo gli Alagona, gli Olivieri, i Russo, i Larcan e i Lucchesi. Nel 1754 e nel 1922 fu gravemente danneggiato da due frane ed in seguito ricostruito.

Numeri utili

Municipio: Via Serpi tel. 0941-794030/794697 fax. 0941-799714

Santo Patrono - San Benedetto Festeggiamenti 17 settembre
Caratteristica è la "Festa dei Giudei", detta anche la "Diavolata", che si tiene il giovedì e il venerdì santo, durante la quale gruppi di giovani mascherati da giudei vanno in giro per la città suonando trombe e altri strumenti.


 





Galleria degli utenti su questa località: