Informativa breve

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, aggiornato all art. 13 e 14 del GDPR. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link o pulsanti al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 

Accetto  Normativa privacy estesa

 

Comune di Milazzo

98057 Milazzo ME

www.comune.milazzo.me.it

Dati Municipio di appartenenza

Tel. 090 9231111

Descrizione:

Milazzo è posta tra due golfi, quello omonimo ad est e quello di Patti a ovest, città di mare, costituisce la via naturale per le isole Eolie, distanti poche miglia. Le attività economiche principali sono l’agricoltura (olive, uva, ortaggi e fiori), l’artigianato (tipici lavori in ferro e legno) e la pesca. Il suo porto costituisce, con quello di Messina, un centro importante nella Sicilia nord-orientale, con collegamenti (oltre le Eolie) con Napoli e l’isola di Ustica. E’ inoltre un importante scalo commerciale sia per lo scambio di merci e idrocarburi. E’ presente infine la sede della Guardia Costiera, nonché numerosi porticcioli turistici attrezzati. Tra i monumenti più interessanti ricordiamo il Duomo Nuovo, inaugurato al culto nel 1951, dedicato a Santo Stefano Protomartire. La Chiesa della Madonna del Rosario, eretta nel XVI sec., e sede del Tribunale dell’Inquisizione fino al 1782. La Chiesa di San Giuseppe edificata nel 1565. Il Santuario di San Francesco di Paola, unico dedicato al santo in Sicilia, costruito (tra il 1464 e il 1467), proprio per suo volere durante un soggiorno in città, dove operò numerosi miracoli. Inoltre, sono presenti un alto numero di chiese, ma il monumento più importante è il Castello di Federico II: bene nazionale e dell’Unione Europea, si estende su un’area di oltre 7 ettari, costituisce una vera e propria cittadella, all’ interno delle sue mura possiamo ammirare anche il Duomo Antico, iniziato a costruire nel 1608 su disegni dell’allievo di Michelangelo, Camillo Camilliani. Tra gli edifici civili citiamo il Palazzo D’Amico, il Palazzo Proto e la Villa Vaccarino in stile liberty. Inoltre segnaliamo il monumento dei Caduti Milazzesi per la Patria (situato in Piazza Roma ed eretto nel 1924), la mitica e antica Fonte del Mela, la Statua della Libertà (costruita in onore di Garibaldi) e il Grande mosaico pavimentale che raffigura lo stemma comunale, situato nell’Atrio del Carmine. A Milazzo sono presenti tre musei: l’Antiquarium Archeologico “Domenico Ryolo”; il Museo della Tonnara e del Mare; il Museo della Tonnara del Tono.

Storia:

Il borgo fu fondato nel VIII sec. a.C. dai Greci e in seguito dominato dai Bizantini. Passò poi agli Arabi, che edificarono il Castello (che comprendeva il Maschio col suo grande torrione e otto torri), fino al 1101, quando fu occupato da Ruggero d’Altavilla detto il Normanno. Nel 1456 il castello venne fortificato con la Cinta di Mura Spagnola. Il 20 luglio 1860, la cruenta battaglia di Milazzo, vide Garibaldi vittorioso sui borbonici e pose i presupposti per la liberazione di tutta l’Italia meridionale e per il compimento dell’Unità Nazionale.

Numeri utili

Municipio: Via Francesco Crispi, 1 tel. 090-9231111 fax. 090-9284729

Santo Patrono - Santo Stefano Festeggiamenti: prima domenica di settembre.


 






Galleria degli utenti su questa località: