Informativa breve

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, aggiornato all art. 13 e 14 del GDPR. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link o pulsanti al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 

Accetto  Normativa privacy estesa

 

Comune di Malvagna

98030 Malvagna ME

www.comune.malvagna.me.it

Dati Municipio di appartenenza

Tel. 0942 964003

Descrizione:

Malvagna (710 m s.l.m.) si affaccia sulla valle dell’Alcantara, di fronte all’Etna e al monte Mojo, anch’esso vulcano ma non più attivo. I suoi prodotti agricoli sono le olive, il grano, l’uva da mosto, i cereali e i legumi. L’allevamento è basato su caprini, ovini e bovini, che permettono anche la produzione di formaggi tipici di qualità. Diffuso anche l’allevamento di suini e la lavorazione della carne di maiale. Negli ultimi anni, il paese ha visto la nascita varie attività di ristorazione e Bed&Breakfast, avviando una nuova economia basata sul turismo. Tra i monumenti segnaliamo il convento dei Frati Minori “San Giuseppe”, fondato nel 1720, attualmente è di proprietà del comune ma in stato di completo abbandono, tuttavia si possono vedere alcuni affreschi nel chiostro e una meravigliosa scultura lignea (‘700) dentro la chiesetta. Da vedere anche la Cuba Bizantina (cupola) di Malvagna e la chiesetta settecentesca di San Marco. Nelle vicinanze si può visitare il Fondo Pittari nella Riserva di Malabotta.


Storia:

Malvagna fu fondata nel 1626 da Giovanni Lanza. In seguito gli abitanti di Mojo, a causa della malaria che li minacciava, vi si trasferirono (grazie a l’aria salubre, il clima temperato e il territorio fertile) e il borgo si espanse diventando poi anche Principato. Nel 1928 mutò il suo nome in Lanza venendo unificato a Mojo Alcantara, fino al 1947, quando ottenne nuovamente l’autonomia.


Numeri utili

Municipio: Piazza Castello, 8 tel. 0942-964003 fax. 0942-964172

Santo Patrono - Sant’Anna Festeggiamenti: ultima domenica di luglio.


 



Galleria degli utenti su questa località: