Informativa breve

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, aggiornato all art. 13 e 14 del GDPR. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link o pulsanti al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 

Accetto  Normativa privacy estesa

 

Comune di Castelmola

98030 Castelmola ME

www.comunedicastelmola.it

Dati Municipio di appartenenza

Tel. 0942 28195

Descrizione:

Castelmola sorge in una zona litoranea collinare (529 m s.l.m.). Le sue principali risorse economiche sono l’agricoltura (grano, olive, uva, agrumi e fichidindia), l’allevamento (bovini e ovini) e l’artigianato (caratteristici ricami e lavori in legno). Tra i monumenti più interessanti ricordiamo la Chiesa di San Giorgio, del 1450, al suo interno sono custodite pregevoli opere d’arte, fra cui: una tela raffigurante “l’Incarnazione dell’Immacolata”, la statua di San Giorgio e una statua lignea settecentesca dell’Immacolata. La Chiesa di San Biagio, la prima edificata nel paese, posta a ridosso di ua roccia e prospiciente su un piazzale dal quale si gode uno straordinario panorama sull’Etna, Taormina e il golfo di Naxos. La piazza Sant’Antonino, costruita nel 1954, è uno splendido belvedere sulla sottostante Taormina. La Chiesa Madre, ricostruita nel 1935 sulla preesistente cattedrale e dedicata a San Nicola di Bari. Inoltre si possono vedere i ruderi del Castello Normanno (nel 1334, sotto il regno di Pietro d’Aragona, fu cinto di mura e reso inaccessibile per essere utilizzato come fortezza e prigione).


Storia:

Il paese fu fondato nel VIII sec. a. C. dai Siculi. Successivamente appartenne a diversi feudatari: Tommaso Marullo ( marchese di Condagosta), Placido Castello (principe di Parco) e Alvaro Villadicane, che nel 1756 ottenne per Castelmola il titolo di principato. Divenne comune autonomo nel 1947, dopo essere stata, dal 1928, frazione di Taormina.


Numeri utili

Municipio: Via A. De Gasperi, tel. 0942-28195 fax. 0942-28238

Santo Patrono - San Giorgio Festeggiamenti 23 aprile


 






Galleria degli utenti su questa località: