Informativa breve

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, aggiornato all art. 13 e 14 del GDPR. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link o pulsanti al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 

Accetto  Normativa privacy estesa

 

Chiaramonte Gulfi

97012 Chiaramonte Gulfi RG

www.comune.chiaramonte.rg.it/

Tel. 0932-928219 (FAX)

Dati Municipio di appartenenza

Descrizione:

La città è definita il Balcone di Sicilia per la posizione panoramica, con vista che va da Gela (Sud-est) all'Etna (Nord), e la valle dell'Ippari e i suoi paesi (Comiso, VIttoria, Acate) e le dorsali degli Erei fino a Caltagirone, oltre al mare e ai monti Iblei.
Chiaramonte , conserva i resti del Castello angioino, il Duomo barocco a tre navate, la chiesa di San Filippo (eretta nel cinquecento e ultimata nel seicento ), la chiesa di Santa Maria delle Grazie (fine cinquecento ) e il santuario della Madonna di Gulfi.

Storia:

La città venne fondata con il nome di Akrillai dai Siracusani nel VII secolo a.C. Con la conquista romana prese il nome di Acrillae. Acrillae sarebbe stata distrutta dagli Arabi del califfo Ibn Al Furat nell'827 durante la conquista della parte orientale dell'isola. Gli abitanti fondarono un nuovo abitato alle pendici del monte Arcibessi, che prese il nome di Gulfi', con il significato in arabo di terra amena. Ruggero di Lauria durante i Vespri Siciliani assediò e prese Gulfi per gli Angioini nel 1299: l'abitato fu completamente distrutto .
Manfredi Chiaramonte,conte di Modica, fece spostare i superstiti in un luogo più elevato e fortificato, detto "Baglio", attorno a cui sorsero le prime case che fece circondare da mura e al'interno di queste costruì il castello. Nel 1693 un terremoto, esteso da Catania fino a Malta, distrusse quasi interamente il paese ed il suo castello. La ricostruzione avvenne sempre sul medesimo impianto medioevale.

Numeri utili

n.p.


 






Galleria degli utenti su questa località: