Informativa breve

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, aggiornato all art. 13 e 14 del GDPR. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link o pulsanti al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 

Accetto  Normativa privacy estesa

 

Lampedusa

92010 Lampedusa AG

it.wikipedia.org/wiki/Lampedusa

Dati Municipio di appartenenza

Tel. 0922 970002

www.isoladilampedusa.it/Comune/com...

Descrizione:

Lampedusa è l’isola maggiore delle Pelagie, più vicina all’Africa che all’Italia, è circondata da un mare spettacolare con incredibili sfumature, dal turchese al verde smeraldo e al blu. L’unico agglomerato urbano ha lo stesso nome dell’isola, il centro si sviluppa lungo la via Roma, molto animato in estate dal mattino fino a notte inoltrata. Dato che la strada che compie il giro completo dell’isola non è tutta asfaltata si consiglia di noleggiare dei motorini o dei piccoli fuoristrada. Se si vuole fare il giro dell’isola in barca, basta recarsi al porto dove molte barche propongono il loro giro. Tra i posti da vedere spicca a Tabaccara, una bellissima baia raggiungibile solo in barca. Seguita dalla Baia dei Conigli, una spiaggia con una sabbia bianchissima, dove ogni anno regolarmente le tartarughe caretta- caretta vi vengono a deporre le uova. E poi c’è la Baia della Madonnina, lo Scoglio del Sacramento e molti altri posti incantevoli da visitare. Chi ama le immersioni scopre un mare ricchissimo di pesci dai colori sgargianti, stelle marine, donzelle, salpe, polpi, cetrioli di mare e spugne. Il fondale, a tratti roccioso, o sabbioso, si tinge improvvisamente di verde scuro, è la posidonia, una pianta acquatica chiamata anche polmone del Mediterraneo per l’ossigeno che rilascia nell’acqua, essa forma vere e proprie praterie sommerse.

Storia:

Dai ritrovamenti di reperti, quali sepolcri e monete, risulta che sia stata abitata dai Romani. Greci, francesi e saraceni, passarono per quest’isola che conserva le testimonianze del passato. Nel 1843 l’isola apparteneva all’illustre famiglia dei Lampedusa, di cui Giuseppe, autore del Gattopardo ne è il membro più noto. Ma poi venne acquistata da re Ferdinando che vi installò un penitenziario e vi fece approdare alcuni coloni.

Numeri utili

Comune di Lampedusa 0922 970002
Tourist INFO 0922 20454
Aeroporto 0922 970299 Carabinieri 0922 972083
Ufficio Marittimo 0922 970141
Ospedale Civico 0922 971988

Come arrivarci: il modo più semplice è in aereo, esistono dei collegamenti via Palermo e, nel periodo estivo, anche dei voli diretti da Milano, Bergamo, Roma, Venezia e Verona. Si può anche arrivare via mare con un traghetto che collega Lampedusa con Agrigento.


 






Galleria degli utenti su questa località: