Informativa breve

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge, aggiornato all art. 13 e 14 del GDPR. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link o pulsanti al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

 

Accetto  Normativa privacy estesa

 

Comune di Scordia

95048 Scordia CT

www.comune.scordia.ct.it

Dati Municipio di appartenenza

Tel. 095 657760

Descrizione:

oggi il paese vive di una sviluppata agricoltura (uva da vino e da tavola, agrumi e cereali), si allevano bovini e caprini. Ci sono fabbriche di arredi per ufficio, fabbriche di materiali da costruzione, industrie per la trasformazione di prodotti agricoli e zootecnicie industrie tessili.
Tra i beni monumentali è interessante la Chiesa Madre, dedicata a San Rocco. Eretta nel 1628, fu distrutta dal terremoto del 1693, e ricostruita in eleganti forme barocche nel 1712. Il Convento dei Minori Riformati, preceduto da portico con affreschi, e l'annessa Chiesa di Sant'Antonio, risalgono alla prima metà del XVIII secolo; questa chiesa custodisce le tombe dei principi di Scordia e dipinti settecenteschi. Tra gli edifici civili emerge il Palazzo dei Branciforte, eretto nel XVII secolo e restaurato in epoca recente.

Storia:

Gli scavi archeologici effettuati negli anni hanno portato alla luce ceramiche, monete e altri reperti di età greca e romana. Ma nella storia più recente il borgo è stato fondato da Antonio Branciforte, dei principi di Militello, e rimasto sotto la giurisdizione della stessa famiglia fino ai primi anni del XIX secolo.

Numeri utili

Posizione:
sulle pendici settentrionali dei monti Iblei, al margine meridionale della Piana di Catania.

Ricorrenze:
16 agosto: festeggiamenti in onore di San Rocco, patrono di Scordia.


 

Galleria degli utenti su questa località: